Monarchia tradizionale (La)

Monarchia tradizionale (La)
Prezzo:
€ 10,33
Al momento non è disponibile

Descrizione

Francisco Elias de Tejada - Controcorrente - 2001 - pp. 166

L’irruzione sulla scena della cultura antagonista italiana di Francisco Elias de Tejada, negli anni Settanta, costrinse il tradizionalismo italiano ad un ripensamento sui grandi temi identirari. Il bagaglio culturale di cui de Tejada si faceva carico proveniva dalla grande tradizione della Hispanidad. Non ci fu bisogno di attendere l’Europa di Maastricht o Strasburgo per capire come l’ambiguità politico-culturale di questo termine era ereditata dal protestantesimo e da una mentalità liberal che nulla aveva da spartire col sacro Romano Impero, e che anzi poneva le basi per quel processo di subalternità a quella omologazione violenta dei popoli che noi oggi chiamiamo mondialismo.All’Europa, prodotto della decadenza rinascimentale, la cultura carlista di de Tejada contrapponeva il concetto medievale di Cristianità, vale a dire della universalità spirituale e politica cementata dalla fede cattolica , della organicità sociale, delle libertà concrete dei popoli. Alla Rivoluzione europea si opponeva quindi, e si oppone, la Tradizione cristiana: due culture alternative e inconciliabili. La verità delle particolari tradizioni dei popoli, di cui l’Autore si fece portavoce contro ogni uniformiamo e contro ogni statalismo accentratore, è ancor oggi di estrema attualità politica. La riscoperta delle identità dei popoli, delle piccole patrie,delle minoranze etniche e culturali, che non vogliono essere assorbite nel vortice del Grande Fratello americano, ripropone la dottrina dei Fueros, cioè di quel sistema giuridico per cui i “privilegi” particolari di ogni regione non possono essere calpestati dal centralismo astratto di marca liberal-nazionalistica. La monarchia federativa viene quindi additata come la forma più alta per affratellare i popoli in un destino comune e per tutelare il grande patrimonio culturale che ogni popolo ha il diritto di conservare.