Processo a Darwin

Processo a Darwin
Listino:
€ 12,00
Prezzo:
€ 10,80
Risparmi:
€ 1,20 (10%)
Disponiblie immediatamente

Descrizione

Marco Respinti - Piemme - 2007 - pp. 192 - EAN 9788838477324

Un'inchiesta a tutto campo sul darwinismo, per smascherare incongruenze, falsità e luoghi comuni.

Non occorre essere dei convinti creazionisti né operare una lettura fondamentalista del testo biblico per mettere in dubbio la teoria darwiniana sull’evoluzione della vita sulla Terra. Né bisogna essere atei e materialisti per riconoscere che tutti i viventi – uomo compreso – sono soggetti a trasformazioni, ovvero a uno sviluppo entro certi parametri. Eppure oggi nel dibattito tra evoluzionisti e creazionisti le ragioni delle due parti in conflitto si perdono all’interno di un confronto che troppo spesso assume i caratteri di una sterile disputa ideologica viziata dall’assunzione di premesse ritenute indiscutibili e inconciliabili. Per fare chiarezza sulla questione occorre riesaminare le posizioni in gioco, a partire dalla teoria darwiniana, di cui molti parlano come di una verità incrollabile quando al più può essere considerata una fra le tante ipotesi circa l’origine e lo sviluppo della vita. E neppure la più attendibile. Come dimostrano le incongruenze interne, i falsi della paleontologia moderna, le prove che i discepoli elaborarono ad hoc per comprovare le supposizioni del maestro. Insomma, la discussione è tuttora apertissima. E pren­derla sul serio significa mettere Charles Darwin e i suoi seguaci sotto processo, per eliminare falsità e luoghi comuni che ancora oggi inficiano il dibattito. Giungendo infine a esplorare l’ipotesi del “progetto intelligente”, la sola in grado di tenere debitamente conto delle istanze della fede e delle ragioni della scienza.